...i miei tesori non luccicano né tintinnano,
essi brillano nel sole e nitriscono nella notte...

 

 

Il nostro staff

Sonny Richichi

Presidente
Rappresenta legalmente l'associazione, cura i rapporti istituzionali e gestisce l'amministrazione; supervisiona la cura e la gestione dei cavalli, dei quali si occupa anche in prima persona; seleziona e coordina i volontari; tiene i rapporti con le Procure per gli equidi sequestrati, gestisce le segnalazioni di maltrattamento ed organizza le investigazioni.
Sonny ha svolto per lungo tempo attività di volontariato per la LAV Lega Anti Vivisezione, ricoprendo vari incarichi a partire dal 1999. Tra le altre cose è stato membro del consiglio direttivo nazionale dal 2002 al 2006, presidente nazionale dal 2004 al 2006 e responsabile nazionale del settore equidi dal 2004 al 2008. E' stato poi direttore della Fondazione Flaminia da Filicaja nel 2009, prima di co-fondare IHP, di cui è stato sin da allora responsabile organizzativo. Per quanto riguarda l'attività professionale, fino al 2007 Sonny è stato un bancario per 14 anni (di cui tre da direttore di filiale), per poi cambiare radicalmente vita e scegliere di fare delle sue passioni il proprio lavoro.

Anna Vannucchi

Etologia e gestione dei cavalli AIE
Laureata in Scienze Naturali, indirizzo Conservazione della natura (università Federico II di Napoli) nel 2005.
Specializzata in Etologia: benessere e gestione animale (università di Firenze, prof. Dessì).
Si è avvicinata a IHP nel 2017. Ha affinato le sue conoscenze sui cavalli principalmente con il lavoro in campo, attraverso la gestione dei gruppi liberi di IHP, in particolare grazie al lavoro con alcuni individui "problematici", che manifestavano paura o aggressività a causa degli abusi subiti in passato.
Da sempre amante della natura e degli animali, da anni impegnata nella lotta per i diritti degli animali e la tutela ambientale.
Anna fa parte del Consiglio di Amministrazione di IHP.

Francesca Genesin

Segreteria soci e donatori
Fin da bambina ha sempre avuto un profondo amore per gli animali, in particolare per i cavalli, ma non era mai riuscita a relazionarsi con loro se non all'interno di maneggi, per via di altri impegni.
Nel 2018 si è laureata in Scienze Motorie a Padova e, all'interno di un percorso di crescita personale, ha deciso di fare un'esperienza di volontariato con i cavalli perché sentiva la necessità di riavvicinarsi a loro e di entrarci in contatto in modo autentico.
È così che ha conosciuto IHP e fin da subito si è sentita all'interno di un'associazione che ha davvero a cuore il loro benessere e che si dà da fare quotidianamente per cercare di sensibilizzare le persone e far riconoscere i diritti degli equidi.
Dopo l'esperienza di volontariato ha scelto di continuare a far parte di IHP, anche a distanza, per essere parte attiva nella missione di tutelare i cavalli.
Francesca fa parte del Consiglio di Amministrazione di IHP.

Silvia Mancini

Responsabile veterinario del Centro di recupero

Medico Veterinario laureata nel 2012 a Pisa, dove vive. Durante il percorso universitario e dopo la laurea ha approfondito principalmente la medicina e la neonatologia equina, con esperienze in allevamenti e cliniche e partecipando ai principali corsi di aggiornamento internazionale. Ha intrapreso un internship presso la Clinica Equivet Roma Hospital e nel frattempo ha ottenuto il diploma in medicina omeopatica alla Scuola di Medicina Omeopatica di Genova, dopo un percorso di tre anni. Ha partecipato a vari seminari di aggiornamento della Scuola di medicina omeopatica Cimi Koinè. Ha inoltre frequentato corsi propedeutici alla fitoterapia veterinaria. Ad ottobre 2016 ha ottenuto il primo livello Reiki. Ha conosciuto IHP grazie all'esperienza personale con il suo cavallo e crede fermamente nella gestione naturale degli animali. Collabora regolarmente con un ambulatorio in Versilia, occupandosi anche di piccoli animali e visita a domicilio.
Giulia Cabona

Gestione cavalli Centro di recupero, terapie, adozioni
Fin da piccola ha avuto interesse e passione verso gli animali, soprattutto i cavalli. Dopo aver avuto deludenti esperienze all'interno dell'equitazione tradizionale, ha cambiato la sua prospettiva anche grazie a studi e approfondimenti. Ha conosciuto IHP nel luglio 2017, quando era in cerca di associazioni dove poter svolgere un periodo di volontariato. Tutti i cavalli salvati da una vita orribile e la filosofia che da anni IHP porta avanti hanno fatto sì che se ne innamorasse e che decidesse di esserne parte integrante, con un particolare focus sulla cura dei cavalli e sul contrasto ai maltrattamenti.

Benjamin Compaore

Gestione cavalli Centro di recupero, terapie, manutenzione
Benjamin è arrivato dal Burkina Faso, anche lui immigrato in cerca di un futuro. È entrato a far parte dell'Associazione nel 2018, occupandosi di varie mansioni, arrivando ad acquisire sempre più dimestichezza con i cavalli, con la loro gestione quotidiana, fino ad occuparsi anche delle terapie.
Per IHP non è stata la prima esperienza di inserimento socio lavorativo di un ragazzo africano: prima c'erano state le positive collaborazioni con Vito e Francis. Per lui, l'associazione è stata un'ancora di salvezza e di speranza, visto il forte rischio che le norme sempre più restrittive lo costringessero a ritornare in Africa.
La sua integrazione è stata piuttosto veloce, così come la sua formazione lavorativa e l'apprendimento dell'italiano.

Alessia Bozzetto

Adozioni
Dopo il liceo, ha lavorato come estetista per 5 anni in vari centri. Poi, avendo la passione per gli animali e soprattutto per i cavalli fin da piccola, nel 2011 ha lasciato tutto ed ha intrapreso una nuova strada. Nel 2012 ha preso con sé il grigio Asterix, al quale si dedica anima e corpo: grazie a lui ha sperimentato il concetto di gestione naturale, partendo dalla possibilità di tenere i cavalli liberi e in gruppo fino a scegliere di tenerlo scalzo, andando inizialmente incontro alle critiche di chi ha una visione del cavallo ancora legata più al suo uso che alle sue necessità. In questo percorso di ricerca di nuovi e più naturali orizzonti per i cavalli ha conosciuto IHP, che abbraccia la sua idea di rispetto e di tutela e che si batte ogni giorno per cercare di migliorare la vita di questi splendidi animali.

Angela Caputo

Articoli e approfondimenti
Nutre da sempre grande amore e passione per la natura, gli animali e la spiritualità naturale, si è laureata all'Università di Roma Tor Vergata in Lettere Moderne e, collaborando con testate giornalistiche, ha ampliato i propri interessi frequentando il corso per Mediatori Equestri a Milano. Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Toscana, è entrata in contatto con IHP durante il proprio trasferimento dai Castelli Romani a Empoli, seguendo il sentiero dell'innato amore che coltiva fin da piccola per i cavalli.

Rosa Palazzo

Traduzioni
Ha conosciuto IHP alcuni anni fa e inizialmente ne ha seguito le attività da lontano senza esserne parte attiva. Successivamente ha avuto l'opportunità di iniziare a conoscere l'associazione dall'interno e così anche il mondo che ruota attorno ai cavalli. La stima per IHP e per le persone che vi lavorano duramente l'ha portata a proporsi come traduttrice, per portare la comunicazione di IHP anche all'estero e per rafforzare le collaborazioni internazionali.

Susan Garvin

Traduzioni
Nata in Inghilterra, ha ‘contratto' da bambina la passione per i cavalli e non si è mai ripresa. Susan unisce la sua capacità di traduttrice al suo desiderio di aiutare con il suo lavoro affinché i cavalli possano avere una vita migliore e sostiene le campagne di informazione, di educazione e di ‘diseducazione' portate avanti da IHP. È diplomata in etologia equina presso il Warwickshire College, GB.