Horse Protection
Italiano English
Merano, altri cavalli vittime delle corse a ostacoli in ippodromo

Merano, altri cavalli vittime delle corse a ostacoli in ippodromo
(5 settembre 2012)

Il 2 settembre, a Merano, altri due cavalli hanno lasciato la loro vita in pista.

Nel “Premio Lions Club Maiense” Catbar, cavallo di 4 anni, è stato soppresso dopo aver riportato la frattura dell'omero.

Nel “Premio Richard” Nobel, cavallo di 5 anni, è rimasto ucciso sul colpo a seguito di una rovinosa caduta.

Non si hanno notizie degli altri cavalli caduti: in entrambe le corse solo due cavalli sono giunti regolarmente al traguardo.

La pericolosità delle corse a ostacoli ed in particolare dello steeplechase (corsa di galoppo ad ostacoli), già evidente sulla carta per il tipo di percorso che i cavalli sono costretti ad affrontare, è dimostrata dall'elevato numero di incidenti e di cavalli morti in tutti i campi di gara in giro per il mondo (leggi anche i nostri articoli su Nashville e su Aintree).

In Italia l'ippica continua a invocare a gran voce aiuti di Stato per poter sopravvivere, ma è ora che inizi a preoccuparsi soprattutto della sorte degli animali, che ai cittadini italiani sta molto più a cuore delle scommesse e dello spettacolo fatto sulla loro pelle: infatti siamo convinti che il pauroso calo delle scommesse avvenuto negli ultimi anni (articolo Cavallo2000) sia dovuto almeno in piccola parte all'accresciuta sensibilità.

GUARDA IL VIDEO DELLA CORSA PREMIO LIONS CLUB MAIENSE

GUARDA IL VIDEO DELLA CORSA PREMIO RICHARD (incidenti al minuto 1,15 e al minuto 2,15)